Lea Pellegrino 18 aprile 2013


Fotovoltaico in condominio


Società di fatto e reddito d'impresa.


 

La Risoluzione del 10 agosto 2012, 84/E precisa che, nell’ipotesi in cui negli spazi condominiali venga realizzato un impianto fotovoltaico avente determinate caratteristiche, essa configura lo svolgimento di un’attività commerciale abituale.

 

Per cui, tali condomini si configurano, sul piano fiscale, come società di fatto e come tali realizzano reddito d’impresa e pertanto, fonte di reddito, obbligata a fatturare la vendita dell’energia prodotta.

 

Nello specifico, l’Agenzia delle Entrate (circolare n. 46/E del 2007) ha chiarito che tali condomini debbano realizzare impianti fotovoltaici di potenza superiore a 20 kw ovvero, debbono cedere, a fini commerciali, tutta l’energia prodotta con impianti fino a 20 kw.

 

Tale società di fatto deve emettere fattura nei confronti del Gestore dei Servizi Energetici (GSE) ai sensi dell‘art. 28, D.P.R. n. 600 del 1973 ed il gestore (GSE) è tenuto a operare nei confronti della società di fatto la ritenuta prevista dalla legge sulla tariffa relativa alla parte di energia immessa in rete.




Articoli correlati





Commenta l'articolo

*