Lea Pellegrino 18 aprile 2013


Furto in condominio a causa del ponteggio


Esclusa la responsabilità del condominio e della ditta proprietaria.


Fino allo scorso  28 gennaio,  era scontata la responsabilità del condominio nell’ipotesi di furto subito dai proprietari degli appartamenti ed agevolato dalla presenza di ponteggi esterni posti sulla facciata dell’edificio per l’esecuzione di lavori di ripristino.

 

Infatti la Suprema Corte con sentenza n. 1890/2013 cambia il vecchio orientamento,escludendo qualsivoglia responsabilità in capo al condominio e dell’impresa proprietaria del ponteggio.

 

Nello specifico, i giudici di legittimità escludono qualsivoglia responsabilità in primis, poichè il danneggiato non ha avuto alcuna cura nel proteggere gli oggetti di valore custoditi in casa e, non solo, ma giustificano la loro decisione  per il fatto che, al momento dell’installazione dei ponteggi, lo stesso condomino non si è opposto alla decisione del condominio, presa con delibera assembleare, di rifiutare l’installazione di un apposito sistema antifurto, giustificato dall’eccessiva onerosità.

 

Dunque, il furto subito con tali modalità non trova la corresponsabilità dell’impresa e del condominio.

 

 




Articoli correlati





Commenta l'articolo

*