Lea Pellegrino 28 marzo 2013


Cass. pen. sez. V, n° 4364 del 29 gennaio 2013


Reato di diffamazione in condominio.


 

Integra il reato di diffamazione il comunicato, redatto all’esito di un’assemblea condominiale, con il quale alcuni condomini siano indicati come morosi nel pagamento delle quote condominiali e vengano conseguentemente esclusi dalla fruizione di alcuni servizi, qualora esso sia affisso in luogo accessibile –non già ai soli condomini dell’edificio per i quali può sussistere un interesse giuridicamente apprezzabile allaconoscenza di tali fatti- ma ad un numero indeterminato di altri soggetti.




Articoli correlati





Commenta l'articolo

*