Lea Pellegrino 28 maggio 2012


Corte Costituzionale: Sentenza n. 245 del 20 luglio 2004


Adozione di maggiorenne da parte di soggetto con figlio minore naturale riconosciuto


Corte Cost.n. 245/2004: ..la dottrina e la giurisprudenza sono concordi nell’interpretare l’art. 291 cod. civ. nel senso che il divieto di adozione di maggiorenni si applica a coloro che hanno figli legittimi o legittimati minori, o, se maggiorenni, non consenzienti, e non anche a coloro che hanno figli naturali riconosciuti.

Questa interpretazione, imposta dal tenore della disposizione, evidenzia una illegittima disparità di trattamento fra figli legittimi e figli naturali riconosciuti ed in pregiudizio dei secondi, in quanto le ragioni di indole morale e patrimoniale, che consentono ai primi di opporsi all’adozione, valgono anche per i figli naturali…

….dichiara l’illegittimità costituzionale dell’art. 291 del codice civile nella parte in cui non prevede che l’adozione di maggiorenni non possa essere pronunciata in presenza di figli naturali, riconosciuti dall’adottante, minorenni o, se maggiorenni, non consenzienti




Articoli correlati