Lea Pellegrino 13 ottobre 2013


Corte di Cassazione Civile, sezione II, sentenza del 30 settembre 2013, n. 22313.



Determinazione compenso amministratore

In tema di condominio, l’attività dell’amministratore, connessa ed indispensabile allo svolgimento dei suoi compiti istituzionali deve ritenersi compresa, quanto al suo compenso, nel corrispettivo stabilito al momento del conferimento dell’incarico per tutta l’attività amministrativa di durata annuale e non deve, pertanto, essere retribuita a parte

 




Articoli correlati





Commenta l'articolo

*